320258C5-F1C6-4B04-BCD0-129087825DA5

A1F. MECHANIC SYSTEM WURBS: UN CUORE STRATOSFERICO NON BASTA A SALERNO

PDO Salerno: Ferrari, Trombetta 1, Dalla Costa 2, De Somma, Coppola 2, Gomez 7, Pruenster, De Santis, Napoletano 7, Fabbo, Lauretti, Casale, De Cluceis, Landri 2.
Allenatori: Hrupes, De Santis

Mechanic System Wurbs: Duran 11, Felet, Gherlenda 3, Lolli 1, Lorenzon, Marsano, Meneghin, Pizzutto, Pugliese 2, Rauli 1, Soldera, Vitobello 1.
Allenatori: Andreasic, Balzano

Arbitri: Simone, Monitillo

 La grande partita è arrivata.
Alla buon ora le ragazze di Oderzo sono atterrate a Capo di Chino (NA) ed hanno preso la strada per Salerno.
Alle 18.30 le attendeva il Salerno, primo in classifica e campione d’Italia, per giocarsi le ultime chance di accesso ai play off, al primo anno di partecipazione alla massima serie.
Davide contro Golia ………però il precedente di Coppa Italia è latente nella testa delle padrone di casa.
Ebbene, la partita è andata esattamente come Andreasic voleva.
Ritmi bassi, buonissima difesa, ottima gestione del tempo e delle energie.
Primo tempo 11/10
Secondo tempo, sempre punto a punto fino al 17^ quando gli 77FC32CB-CA9D-4E74-909E-975B03D3313Aarbitri espellono Andreasic e tentano di incidere pesantemente su un incontro che stava esprimendo ottima pallamano e grandissimo equilibrio.
Nonostante tutto a quattro minuti dalla fine Oderzo è avanti di uno e sbaglia rigore e ribattuta. Due minuti chirurgici, rigore contro, contropiede in superiorità numerica e la frittata è fatta.
Salerno è un’ottima squadra, non avrebbe bisogno di aiuti esterni.
Contro Oderzo, però, probabilmente solo cosi può vincere.
Nel secondo tempo 6 esclusioni per due minuti (contro 3) ed una marea di fischiate, diciamo dubbie, tengono in partita le padrone di casa che, alla fine, esplodono in un urlo di gioia liberatorio.
L’incubo Oderzo è finito.
Risultato finale 21/19
Dobbiamo fare i complimenti alle opitergine che hanno onorato la pallamano ed il campionato.
Nessuno potrà mai togliere loro la convinzione di aver sempre giocato alla pari con le future campionesse d’Italia.
Grazie ragazze!
Appuntamento per l’ultima di campionato, sabato prossimo alle 18,30 contro quel Casalgrande che precede di un punto le splendide matricole del campionato di A1F