DSC_8418

A1F. SECONDO DOLOROSO STOP A DOSSOBUONO

Dopo la partita di sabato scorso, persa con il Conversano, le Mechanic System Wurbs Oderzo sono chiamate ad un pronto riscatto sul difficile campo del Dossobuono.
La partenza dell’incontro è molto contratta e sembra che qualcosa si sia inceppato nei meccanismi offensivi e difensivi.
Le Veronesi, senza fare niente di straordinario, riescono a rimanere avanti e controllare la partita.
Una girandola di cambi per coach Bufardeci e, come per incanto, anche grazie al risveglio realizzativo di Duran, le opitergine mettono la testa avanti e riescono a chiudere un brutto primo tempo in vantaggio (11/13)
Nella ripresa il divario si allarga a favore delle Mechanic Wurbs, perlomeno fino al 45^ (16/19)
Poi si torna nell’ apatia e nella confusione, sicuramente anche grazie ad una buona difesa delle Veronesi che, punto dopo punto, prima pareggiano e poi passano in vantaggio giocando una pallamano ordinata ed efficace.
Troppe palle perse, anche stupidamente, in un momento cruciale, troppi 2 minuti con rigore che, inevitabilmente andranno a condizionare il risultato finale, troppo tardi la rimonta che porta le ospiti ad una sola rete di distanza dalle padrone di casa.
Finisce 26/25 fra la felicità delle Veronesi e lo scoramento della matricola Oderzo che, purtroppo, sta pagando cara l’inesperienza.
Giusta la vittoria del Dossobuono, per quello che si è visto in campo.
Tante cose da sistemare per coach Bufardeci che, già sabato, avrà un delicato incontro in casa, al Palazzetto dello Sport, con Brixen.

Dossobuono
Moretti, Losco 2, Dolci, Guadagnini 4, De Marchi 1, Rizzardi 2, Zanette 5, Stefanelli 4, Ampezzan 2, Manfredini,Cacciatore, Luchin, Mazzieri 6

Oderzo
Balzano 1, Colombo 5, Duran 9, Felet, Gherlenda 2, Lolli, Lorenzon, Meneghin, Pizzol 1, Pizzutto, Pugliese 1, Rauli 6, Soldera, Vitobello.