image

A2M. Nona sconfitta per i ragazzi di Bufardeci.

Taufers – Pallamano Oderzo (p.t. 14-13) 27 – 25

Taufers: Szoeke Tamas, Mairvongrasspeinten Bensamon 1, Niederwiser Sonas 3, Leingruber Noah 3, Mair Unter Der Eggen Hannes, Tasser Stefan, Windig Simon1 , Dusmic Alen 6, Maik Unter Der Eggen fabbian 7, Bencic Andrè 1, Zingerle Julian, Kircher Berthold 1, Oberhollenzer Armin 5, Felix Bacher.

All. Leimgruber Manfred

Oderzo: Malisan Riccardo, Paladin Andrea 10, Marcuzzo Alex 1, Ongaro Gregory, Hadzimujic Dino 1, Cattai Enrico, Marcuzzo Manuel, Odorico Francesco, Iballi Endrit 3, Giolo Davide 5, Stival Marco 4, Vitto Domenico 1, Milovanovic Marko.

All.: Angelo Bufardeci

Dopo una massacrante trasferta (9 ore totali di pullman), sotto una tormenta di neve, è arrivata la nona sconfitta nel campionato per la Pallamano Oderzo.
Una sconfitta che brucia, per la mediocrità degli avversari, secondi in classifica ma tranquillamente alla portata.
Purtroppo i ragazzi opitergini hanno sfoderato una prestazione incolore, costellata da numerosi errori sia al tiro sia nei semplici passaggi.
Una brutta partita, non solo per la formazione guidata da Angelo Bufardeci, che ha dimostrato di soffrire un calo mentale più che fisico, ma anche gli avversari hanno commesso numerosi errori, e nelle conclusioni hanno dovuto più volte misurarsi con Milovanovic, in grande serata.
Il Taufers ha chiuso il primo tempo in vantaggio di un punto grazie ad una partenza a razzo: 4-0, dopo 5 minuti e grazie anche a 5 rigori assegnati con estrema magnanimità.
A dir al vero, passati i primi minuti, Oderzo, racimolate le idee, riesce a riportare l’incontro in parita’ 6-6 al 15° e al 20° passa perfino a condurre 7-8.
I pochi sostenitori che hanno seguito la squadra in questa lunga trasferta, si aspettavano dai propri ragazzi una reazione nella seconda metà di gioco.
Reazione che non si è vista: normale routine, e partita giocata punto su punto.
Per una formazione che non vince dal 23 gennaio, importante il prossimo confronto in casa, sabato 12 marzo, con la squadra veronese del Povegliano.
Importante, per scalare le posizioni che poi assegnerà la griglia di partenza per giocare i play-out.

by Nico Zoppa