Oderzo Maschile riparte dalla Serie B

Matteo Paladin

Matteo Paladin

La Federazione Italiana Giuoco Handball ha comunicato la composizione dei gironi del campionato di serie A2 maschile 2014/15. Iscritte alla seconda divisione degli uomini un totale di 36 formazioni, suddivise in 5 raggruppamenti. Di particolare interesse il girone B che vede inserite le due trevigiane, Paese e Gridiron San Fior assieme a Malo, Emmeti Group Mestrino, Cellini Padova, Algund, Schio e Rovereto.

Paese e San Fior quindi si sono regolarmente iscritte al secondo torneo nazionale e nei prossimi giorni la Federazione renderà noti i calendari dei gironi, le formule e le soste previste per le attività che le Rappresentative di Area, vere e proprie nazionali giovanili territoriali, dei nati negli anni 1998 e 1999 che, con frequenza mensile, affronteranno le diverse compagini dell´A2.

Tra le squadre manca quindi la Pallamano Oderzo che dopo diversi anni sparisce dal panorama nazionale della pallamano e ripartirà, a questo punto, dalla serie B regionale.

Ma perché non è arrivata l´iscrizione alla seconda categoria nazionale per la squadra opitergina? Secondo le documentazioni organizzative infatti la formazione opitergina, dopo la retrocessione dalla A1, doveva partecipare al torneo subito inferiore, ovvero la A2. Questo invece non è accaduto, causa un errore societario che purtroppo è costato caro.

La società infatti, terminato il torneo di A1, aveva pensato di chiedere il ripescaggio nel massimo torneo nazionale, cosa che la Federazione aveva visto di buon occhio tanto da acconsentire alla riammissione nella Prima Divisione. Purtroppo però la stessa società opitergina non aveva fatto i conti con alcuni giocatori che per lavoro e studio non potevano garantire una presenza costante per partecipare alla massima espressione di handball nazionale. Visti scoperti in gran parte della squadra, ecco quindi il dietrofront da parte della Pallamano Oderzo che rinunciando al ripescaggio si è così esposta ad una retrocessione federale visto che non sono consentiti ripensamenti una volta presa la decisione del ripescaggio.

Oderzo ha sperato quindi in queste settimane, in eventuali forfait di alcune società della A2 ma l´altra sera il comunicato Figh ha sancito l´uscita di Oderzo dal panorama nazionale. Quest´anno sarà dunque un torneo di transizione per i tanti giovani atleti del team giallo nero.