U17F. WURBS NON CI CREDE ABBASTANZA E PERDE A MALO

GUERRIERE MALO – WURBS ODERZO 24-21 (11-9 p.t.)

Guerriere Malo: Alfonzo, Bertoldo, Dall’Igna 4, De Zen 10, Fabris 6, Hadire, Moretto 2, Parlato 2, Rigon (p), Sbalchiero, Squarzon, Zambon (p).
All. Menin Diego

Wurbs Oderzo: Bigolin, Biondo, Calderan 2, Cappellotto, Dipalma Na, Dipalma No. 5, Fiorin 1, Gattel (p), Moro 1, Paraschiv A. 4, Paraschiv S, Radice 5, Vitale 3.
All. Reghellin Andrea

Arbitro: Bernardelle Andrea

Lascia molto amaro in bocca questa sconfitta per Oderzo. Mai come in questa occasione c’era la possibilità di sconfiggere le famigerate Guerriere Malo, ed invece, come sotto l’effetto di un terribile sortilegio, le nostre ragazze non hanno mai avuto la forza o in altri momenti la freddezza, per dare lo strappo decisivo a cambiare l’inerzia della gara.

Parte meglio Malo con Oderzo troppo distratto (3-0 al 4′). Si avvicinano le ospiti (3-2 al 5′) ma qualcosa ancora non funziona tanto che le vicentine si portano sul +4 (6-2 al 12′). Time-out ospite necessario. Vitale e Radice vanno ripetutamente a segno nella zona destra ma il divario rimane di quattro reti (9-5 al 19′). Cambio in cabina di regia per Oderzo con Dipalma Noemi che fa impazzire la difesa ospite trovando reti o rigori in penetrazione. Parziale di 0-4 e punteggio in parità (9-9 al 27′). Due grosse ingenuità nel finale consentono a Malo di chiudere il primo tempo in doppio vantaggio (11-9 30′).

Inizia la ripresa e va a segno Oderzo (11-10 al 31′). Sembra ci sia la possibilità di agguantare e superare le padrone di casa. E invece niente di tutto ciò. Una difesa non all’altezza di una squadra che vuole realmente vincere la partita, consente facili gol alle pur brave avversarie e in pochi minuti il divario torna di 5 reti (15-10 al 37′). Nuovo cambio nella zona centrale, entra Bigolin (2006) che con giocate semplici ma veloci crea i presupposti per le reti delle compagne. Controparziale di 0-3 (16-14 al 45′). Ancora una volta ad un passo dal ricongiungimento, manca sempre qualcosa e Fabris con una doppietta riallontana Malo (18-14 al 47′). Il punteggio balla sempre tra le due e le quattro reti di distacco con Malo che non fatica troppo a reggere i tentativi opitergini, tra cui due belle reti di Calderan da ala destra fuori mano, di riportarsi in parità (19-17 al 51′; 22-20 al 56′). La gara si conclude sul 24-21.

Non capisco come si possano perdere gare così. Non voglio togliere nulla a Malo che ha fatto la sua partita e ha giocatrici di ottimo valore, ma mai come questa volta Oderzo poteva sfatare il tabù Guerriere, e invece non ci ha creduto abbastanza, o per lo meno non ci hanno creduto tutte le atlete. Il campionato è lungo, non va certo fatto un dramma per una sconfitta, ma se vogliamo raggiungere un certo obiettivo, urge una presa di coscienza e di responsabilità maggiore da parte di tutti

by Ceghe